Tecniche: La Cartapesta

21 Apr


Cos’è?

Tutti abbiamo sentito parlare di Cartapesta, e sicuramente l’abbiamo anche usata. Chi si ricorda Art Attack per esempio??, dove Muciaccia (che tra l’altro ho  visto quest’estate e si nascondeva dietro un cd per non essere riconosciuto😄 ) spiegava le varie tecniche e applicazioni di questo metodo.
Sostanzialmente è carta e colla.
Niente di più semplice ed economico.
Nel Cosplay viene snobbata, perché ritenuta “poco PRO”… io non sono molto d’accordo, perché molto spesso mi ha salvata da situazioni disperate, se usata come si deve vedrete che può risultare molto utile e resistente.

Materiali Necessari

Per fare la cartapesta occorre procurarsi vecchi giornali.
Tra le varie prove che ho fatto mi sento di consigliare se possibile “Il Sole 24 h” perché ha una carta un po’ più spessa, e sconsigliare decisamente “La Gazzetta dello Sport” XD…mi ci sono trovata malissimo.

Per quanto riguarda la colla, si usa la colla Vinavil (a Lecce la pago 4.50 € circa, a Roma 6.30 € da Leroy Marlaine >.<) diluita con acqua ( 2 o 3  parti di colla 1 di acqua)
Ho sentito dire però che la vinavil dà o rimane umida col tempo, anche se io non ho mai avuto problemi, preferisco comunque riportarvi questa notizia, che confermerò più avanti se ne avrò il motivo.
In alternativa al vinavil è possibile usare la colla da parati.
Si trova in polvere ed è solubile semplicemente in acqua, costa anche meno del vinavil sui 2 euro se non sbaglio. ^_^

Tecniche

Esistono diversi tipi di tecniche io ne elencherò 2.

La prima come la chiamo io è la “ Pappetta di Carta”😄
Il termine dice più o meno tutto, si procede tagliuzzando la carta di giornale riducendola in pezzettini piccoli e si lascia a macerare per 24h o 48, più sta meglio è…alcuni mettono nell’impasto anche del gesso o della farina,  il tutto  in un secchio con la colla che avete preparato in precedenza.

Durante la macerazione la carta si impregna talmente tanto sino a sbriciolarsi, quando poi si va a mescolare ci si ritrova con questa pappetta grigiastra che va mixata per sminuzzare ed impastare meglio… successivamente potrete stenderla sull’eventuale stampo, o forma che vi siete preparati.

 
Nella seconda tecnica, da me più usata, si procede ritagliando striscioline di giornale e spennellando la colla sopra e sotto, facendo molta attenzione a non creare le grinze.
Fare delle striscioline molto strette e corte, aiuta ad avere un risultato liscio, pezzi di carta più grande sono più soggetti alle fastidiosissime grinze, specie se si lavorano delle superfici tondeggianti. Si procede ad incrocio, ed a strati.
Si lascia asciugare tra uno strato di giornali e l’altro, e rispennellando della colla assoluta prima di applicare altre striscioline , bagnare poi con acqua e colla, si può fare con le dita oppure aiutarvi con un pennellino.

Esempio di impiego cartapesta
Casco Vanitas Kingdoom Hearts

Il consiglio che mi sento di dare è di non usare colla troppo diluita quindi bagnare troppo le strisce, perché la carta si inumidirebbe troppo e si ripresenterebbe il problema grinze.

Per avere un risultato resistente, un 5 – 6 strati di colla e giornale, sono sufficienti.

Quando la vostra forma di cartapesta è asciutta con della cartavetrata a grana fine, si possono scartavetrare eventuali grinzette, andando quindi a lisciare la carta!
Occhio a non grattare forte altrimenti si buca !😄
Una volta finito questo procedimento, l’ultima cosa da fare è passare un abbondante strato di colla vinavil assoluta, per uniformare, e lasciare asciugare.

 


Pro, Contro e Consigli

La cartapesta è molto resistente e leggera, ma ha il problema che se bagnata può disfarsi, quindi anche col sudore stesso se, per esempio ci realizzate una maschera o un cascoBisogna quindi impermeabilizzare il tutto col Vinavil mi ha risolto il problema…oppure io uso il Poligomma, che è una sostanza liquida che si usa per rendere impermeabili i pavimenti esterni. E’ un materiale piuttosto elastico si presenta liquido e si può diluire con acqua o passare assoluto con un pennello. Costa intorno agli 8 euro il barattolino più piccolo… In ogni caso la vinavil va più che bene!
Un altro problema rappresentato dalla cartapesta è che seppur si presta attenzione nel farla venire liscia può succedere che ci siano brutte increspature oppure bozzi o avvallamenti…si risolve stuccando. Non usate stucco a legno, o peggio quello da muro, anche se mischiati col vinavil, per parti grandi tenderanno sempre a crepare. Prendete invece lo stucco a ferro, quello che usano i carrozzieri.Lo stucco però appesantirà un pochino il lavoro, ma di sicuro lo renderà liscissimo! (se scartavetrato bene😛 )

Sulla cartapesta poi è possibile applicare uno strato di RESINA per irrigidire ancora, o addirittura procedere con la tecnica della VETRORESINA un po’ come se la vostra forma di cartapesta sia un Papekura appena montato😄

Alcuni mettono delle garze di quelle sterili, imbevute di colla, dopo  un certo numero di strati per poi continuare con la carta. Non l’ho mai fatto ma sicuramente renderanno il

 

Esempio Spallaccio in Cartapesta
Hikaru Rayearth

pezzo ancor più resistente.

Con la cartapesta si possono realizzare anche pezzi di armature che con altri materiali potrebbe risultare difficile, per esempio degli spallacci tondeggianti e via dicendo.
Vi consiglio di guardare sempre ciò che avete intorno, e che potete usare per avere la forma desiderata.
Se dovete fare delle sfere, dei caschi, delle forme coniche, usate, palloni, ciotole bicchieri, oppure il palloncino gonfiato per forme tonde oppure ovali, coprite la forma con la pellicola trasparente, per aiutarne alla fine il distaccamento. ^_^

Questo tutorial sulla Cartapesta è finito, penso di aver messo tutto, se volete altre informazioni  lasciate pure un commento anche solo per dire che cosa ne pensate!
^__^

24 Risposte to “Tecniche: La Cartapesta”

  1. Michele Cavallaro 4 settembre 2016 a 12:40 #

    Grazie mille!! info preziosissime! Chiedo alcune precisazioni: La poligomma la usi dopo aver stuccato e scartavetrato il tutto? E per la colorazione, vanno bene gli acrilici? Si colora direttamente sullo strato di poligomma?

    • manvel cosplay 19 settembre 2016 a 13:11 #

      Ciao la poligomma la mettevo come strato finale. Acrilici si vanno bene. Però ti dico, attualmente non la uso più…preferisco se cartapesto andare direttamente di vinavil anche dopo lo stucco.

  2. darigazz 6 gennaio 2016 a 13:21 #

    oggi sono si ripasso per rifinire l’armatura di Lion-O… che tedio!!! Che noia!:..meno male che ci sei tu e i tuoi tutorial preziosi tesoro *.* ti ho scritto anche su FB. ciao grandissima!!

  3. vincenzo 25 marzo 2015 a 10:40 #

    Ciao =) Il tuo articolo è molto interessante, sei bravissima. Io volevo provare a fare dei pesi a forma di disco, secondo te è possibile realizzarli con la cartapesta? Grazie.

    • manvel cosplay 25 marzo 2015 a 10:44 #

      Ciao grazie
      volendo si, puoi aiutarti con del cartoncino per la base qualcosa per spessorare e poi cartapesti.
      Ma per fare una cosa piu carina ti consiglio un pannello di poliuretano dello spessore che ti occorre. Dopodichè fai 3 strati di cartapesta🙂 ciao

    • manvel cosplay 18 maggio 2015 a 11:04 #

      Yes🙂

  4. Dama 20 gennaio 2015 a 18:22 #

    Ciao, io vorrei fare la maschera di questo personaggio: http://fc01.deviantart.net/fs29/f/2008/049/f/7/Skull_Kid_in_Brawl_by_EliteAgent.jpg

    Secondo te la cartapesta è un buon modo per farla? Non vorrei diventasse troppo pesante, e il vinavil spalmato all’interno asfissiante…

    • manvel cosplay 23 gennaio 2015 a 12:33 #

      Ciao, si puoi usare quel metodo, l’importante che la fai resistente. Pesante la cartapesta no, se usi stucco metallico un pò si appesantisce è vero. Puoi sempre fare la vetroresina una volta che ti sei creata la base.
      La vinavil non è asfissiante, qunado è secca è praticamente inodore, la resina ti asfissia prima e pure un pò dopo ahahha

  5. ramona 10 novembre 2014 a 14:38 #

    ciao sono finita per caso in questo blog ^_^ cercavo idee su come realizzare degli spallacci (vorrei fare un costume simile a quello di Febo, il soldato di Notre dame Disney, per Carnevale). la cartapesta è un’ottima idea, io ho fatto tipo delle spalline di cartone, ricoperto di carta da cucina e vinavil, si è indurito e poi ho modellato con altra carta e colla i bordi rialzati degli spallacci (http://www.khwiki.net/images/thumb/0/01/Captain_Phoebus_KH3D.png/225px-Captain_Phoebus_KH3D.png)
    ho, però tanti dubbi… il primo è, alla fine, dipingo il tutto color oro, oppure li riversto di stoffa? la casacca vorrei farla di stoffa perchè dura sarebbe impossibile poi muoversi… ma se faccio casacca di stoffa (pannolenci) e spallacce dipinte,non vorrei stonasse… hai consigli? grazie 1000🙂

    • manvel cosplay 25 marzo 2015 a 10:46 #

      Ciao
      se dai di due materiali diversi ovviamente la differenza si vedrà
      Però ti dico, essendo proprio stoffa la casacca, e gli spallacci in “oro” ci può anche stare.
      Per me puoi procedere cosi🙂

  6. RioDam 21 marzo 2014 a 11:28 #

    Ciao! Cercando su internet alcune tecniche di cosplay sono finito sul tuo blog, devo dire che è stupendo ed anche i tuoi costumi lo sono complimenti ^^
    Leggendo la guida e gli utilizzi che si fanno di questa cartapesta mi è venuto un dubbio.
    In pratica io voglio fare il costume di questo personaggio: http://www.lolking.net/models/?champion=42&skin=0
    È già pronto l’aeroplanino fatto con scatole da imballaggio *-* per indurirlo e “nascondere” le scritte che ci sono, ed anche per prepararlo alla verniciatura, pensavo di ricoprirlo di questa cartapesta….dici che faccio bene? Un abbraccio!

    • manvel cosplay 21 marzo 2014 a 19:59 #

      Ciao benvenuto sul mio blog. Mi fa piacere tu sia qui e ti ringrazio molto per i complimenti.
      Il pg di LOL è bellissimo, sn curiosa di vedere com’è venuto l’aereoplano di cartone🙂
      Al tuo scopo può andare bene la cartapesta, SI!
      Però stai attento, a non inzuppare troppo il giornale se no le scatole da imballaggio si “ammollano” troppo. Il cartonato in genere è una superficie abbastanza liscia, quindi occhio con la cartapesta a tutte le grinze maledette che possono crearsi.
      Come metodo, economico, può andare!
      Hai pensato altrimenti di passare della resina liquida? anche senza lana di vetro. Serviranno un bel pò di passate, ma se la base sottostante nn è eccessivamente molle potrebbe andare🙂

      • RioDam 23 marzo 2014 a 12:06 #

        Dovresti sentire la vocina😄 è così dolce. Tornando alla cartapesta io pensavo di voler seguire il metodo 1, dalla tua risposta sembra invece debba seguire il secondo😄 Dato che è abbastanza grosso andavo al risparmio anche perché è la prima volta che faccio una cosa del genere😄 magari appena ho un pò di tempo e “monto” tutte le parti tra di loro uppo una foto😛 grazie mille per la risposta veloce **

      • manvel cosplay 23 marzo 2014 a 19:03 #

        Beh la cartapesta resta il modo più economico🙂
        ciao a presto!

  7. alessia 13 gennaio 2014 a 19:24 #

    quanta farina dobbiamo mettere? :???

  8. Night 10 novembre 2013 a 23:03 #

    Gran bella guda complimenti , vorrei però chiedere una cosa.
    Io sto avendo dei problemi con la durezza dei pezzi che sto “provando” a fare, mi daresti un consiglio non troppo dispendioso per irrigidire il tutto?

    • manvel cosplay 11 novembre 2013 a 00:11 #

      Ciao, per farli più rigidi fa più strati, se ti sembra ancora morbida, dipende un pò da cosa devi farci…si passa stucco metallico sopra, oppure resina🙂

  9. Blutsaugers 14 ottobre 2013 a 17:27 #

    Ciao , la tua guida è ottima , volevo chiedere una cosa però , siccome voglio fare un armatura che mi coprirà anche braccia e gambe, per mantenere la mobilità vorrei attaccarli ad una maglia ed un pantalone, per incollare i pezzi cosa mi consigli di usare per non rovinare tutto il lavoro?

  10. Michela 29 settembre 2013 a 19:37 #

    Ciao, la tua guida è super.
    Un consiglio, vorrei realizzare delle spalline tondeggianti per la parte superiore del braccio di Lan Fan (FMA) che consigli di usare? Carta Pesta? Eva Foam?
    Se usassi la carta pesta, una dritta per darle la forma?
    Grazie🙂

    • manvel cosplay 1 ottobre 2013 a 08:24 #

      Ciao Michela!
      Puoi usare entrambi i metodi…con la cartapesta devi stare attenta alle guide, per la forma puoi partire anche da ritagli di cartonicino ai quali darai la curvatura, per tener meglio puoi servirti di qualcos di cilindrico come una bottiglia o un barattolo della giusta larghezza. Stai attenta solo alle grinze, maledette!
      Se vuoi usare l’EVA, ti basta ritagliare riscaldandolo gli dai la forma che una volta raffreddagto manterrà da solo. Per la colorazione, diverse mani di lattice, per evitare che il colore crepi, oppure in alternativa, puoi rivestirli con della stoffa del giusto colore.!
      CIaoooo grazie per esser passata!

  11. Leon 16 marzo 2013 a 16:03 #

    Ciao, ho trovato molto utile la tua guida, solo una cosa non mi è chiara, io ho deciso di utilizzare il primo metodo (che stando alla mole di lavoro che devo fare mi sembra anche il più rapido) ma per far macerare la carta devo metterla prima nell’acqua e poi nella colla o fare entrambe le cose insieme?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Diario di una ragazza che vuole fare tante cose ma che alla fine non conclude nulla

The door to our dreams, I've always been searching for it. Shine... When you're lost, just stand up!

stella ssj コスプレ

★ we can be heroes.. just for one day ★

W A Y S T A T I O N

a blog for space and time travelers

DivaLenz

WE SELLING COLOURFULL CONTACT LENSES TO MAKE UP YOUR EYES

Fancyhollow

L'angolo in cui si annidano le idee!

My cosplay costumes, modeling pics, web design and manga art.

Manvel Cosplay

Ciechi noi siamo se la creazione di quest'esercito di Cloni al nostro occhio sfuggito è!

Riciclo Intelligente

Trasformare i rifiuti in arte? Yes, we can!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: