WIP: SHUN – ANDROMEDA

9 Gen

Eccomi qui a parlare del mio primo Crossplay, avete sentito bene…ci sono pochissimi personaggi maschili che avrei voluto cosplayare e sinceramente non pensavo mai di farlo, ma non perchè ho qualcosa contro questo genere di cosplay, ma semplicemente perchè…non so perchè…😛 mi andava..

Shun /Andromeda:

Andromeda è un Bronze Saint del manga/anime I Cavalieri dello Zodiaco o Saint Seiya (nome orginale) scritto da Kurumada ed illustrato (non totalmente) dal Maestro Shingo Araki da poco scomparso ( ç____ç )

La sua costellazione è appunto Andromeda (giovane incatenata ad una scogliera bla bla bla…leggetevi il mito😛 ).Fratello di quel gran figo di Ikki (Phoenix) è un cavaliere all’apparenza debole e fragile, ma che nasconde un grande potere e un oscuro destino ad attenderlo…

Veniamo al WIP sarà molto breve perchè non c’è stato molto da fare…
Cominciamo dall’abbigliamento:

La versione che ho scelto è semplicemente uno Shun in borghese, maglia verde bretelle e pantaloni bianchi.
Visto il tempo quasi nullo per fare il tutto ho comprato sia maglia e pantaloni…purtroppo non ho trovato i modelli adatti allo scopo e mi sono accontentata.

Le bretelle le ho realizzate con un elastico della larghezza adatta tagliate cucite ad X dietro la schiena, applicate poi direttamente sui pantaloni.
Sopra ho realizzato delle finte mollette in plastica applicate alle bretelle con la colla a caldo.

Per la maglia ho trovatu un body verde (strano quando cercavo un body verde non l’ho trovato😄 ) ho tagliato via le maniche per accorciarle e poi l’ho cucite.

Passiamo ora alla realizzazione dei bracciali della V2 :

Per prima cosa ho disegnato la forma che mi interessava su di un foglio di carta.

Con questa forma usata come modello per ritagliarne altre due uguali da un tappetino da palestra.

La foto è un pò scura ma si vede la forma in carta e le due di tappetino appena ritagliate

Sempre con la stessa sagoma di carta ho ritagliato altre due forme stavolta nel cartoncino (bristol) le ho poi successivamente ritagliate per renderle più piccole della forma originale.

Subito dopo ho inserito il cartoncino all’interno delle forme in tappetino e incollato facendo attenzione che i bordi aderiscano per bene alla forma di base, con della colla a caldo non molta.

In questa operazione ci vuole un pò di attenzione  nell’unire le due parti..il cartoncino irrigidirà tutto il bracciale quindi è bene far prendere la forma giusta nel momento della fase di incollaggio altrimenti dopo non si riesce a chiudere o cambiare forma!

Ho applicato poi sempre con Colla a caldo un elastico che avrà la funzione di sorreggere il bracciale sull’avambraccio andando di conseguenza a ricreare le giunture esistenti nell’originale.

Una volta ultimate le basi si passa alle fasi successivo…ho dato un paio di mani di vinavil colorata leggerissime per uniformare e rendere liscio il tappetino, una volta asciutte ho continuato con il colore acrilico a pennello…

io ho dato almeno 3 mani di acrilico, e ci ho messo un pochino per trovare la giusta tonalità di colore…la V2 infatti è di un fucsia molto più scuro rispetto al rosa della V1

Mentre il tutto asciugava ho iniziato i guanti..non avendo trovato dei guantini del colore adatto li ho dipinti con lo stesso acrilico un poco più diluito. L’acqua aiuta meglio a distribuire il colore sull stoffa.

La pecca di questo passaggio è che l’acrilico irrigidisce di parecchio la stoffa facendole perdere parte della sua elasticità, infatti una volta asciutti li ho indossati con forza, ma sn entrati alla fine ed hanno preso tranquillamente la forma delle mie mani.

Quando sn stata soddisfatta del colore ho eliminato le dita…la cosa buona dell’acrilico è che ha incollato le fibre e quindi no c’è stato sfilacciamento, per sicurezza però con un accendino ho sbruciacchiato i contorni.

A parte ho preparato i copri dorso delle mani, e i paranocche si può chiamare così???😄
Per i primi ho effettuato i soliti passaggi dei bracciali, per i secondi ho utilizzato del FIMO che poi ho spruzzato di vernice cromata una volta cotti.
Una volta pronti i vari pezzi sono passata ad incollarli nelle giuste posizioni.

Ho passato una o due mani di vinavil sui bracciali finiti, e decorati con un pennarello indelebile nero a punta fine.

Ovviamente anche la parte interna ei bracciali è stata colorata più volte per dare uniformità al colore.

Questi non li ho rifiniti per mancanza di tempo, ma non sarebbe stato un guaio grosso dato che neanche si sarebbe visto.
Per legare il tappetino ai polsi ho messo del velcro bianco che ahimè mi sn dimenticata di colorare😄

Passiamo alla Catena di Andromeda….ho fatto una scelta po’ triste perchè per avere un effetto reale ho comprato una vera catena di ferro (avrei potuto prenderla di plastica sicuramente più leggera) ma da una parte è stato meglio così… ho preso 3 mt di catena divisa a metà per ciascun braccio.
Ho cambiato l’attacco ai bracciali solo per una questione di comodità ho evitato di fissare la catena ai polsi…ma con un moschettone per ciascuna catena, l’ho legata al braccio nella parte superiore dei bracciali in modo tale che fosse stato semplice toglierla e rimetterla.

L’unica modifica da fare sono state le punte…ho realizzato il triangolo e il cerchio con del materassino e della plastica tutto incollato e poi verniciato, assicurati infine alle catene con degli anelli di fil di ferro.

Per quanto riguarda invece la parrucca ho riutilizzato quella comprata per Tisifone, sebbene i capelli di Shun siano un pò più scuri, a volte vengono disegnati nell’anime più chiari quindi ho risparmiato soldi😛

La mia intenzione è quella di fare Shun con l’armatura completa, penso proprio la V2, ma devo sperimentare un metodo alternativo.

PRO E CONTRO
Dunque un’armatura realizzata con questo materiale è facile da fare risulta leggerissima, si lavora ottimamente e allo stesso modo si dipinge.
Il metodo però del vinavil e dei colori acrilici purtroppo non è duraturo; il materassino se non irrigidito(più facilmente nel caso contrario)  è soggetto a piegamenti ecc, che possono portare a spaccare lo strato di colla vinavil andando a causare quindi la perdita di colore e/o crepe più o meno evidenti…il metodo alternativo da utilizzare lasciando la base di tappetino è la copertura e quindi la colorazione in lattice.
Ci proverò ^___^

Per ora vi lascio ad alcune foto del Cosplay finito! Ciaooo

Andromeda Shun Cavalieri dello Zodiaco

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Diario di una ragazza che vuole fare tante cose ma che alla fine non conclude nulla

The door to our dreams, I've always been searching for it. Shine... When you're lost, just stand up!

stella ssj コスプレ

★ we can be heroes.. just for one day ★

W A Y S T A T I O N

a blog for space and time travelers

DivaLenz

WE SELLING COLOURFULL CONTACT LENSES TO MAKE UP YOUR EYES

Fancyhollow

L'angolo in cui si annidano le idee!

My cosplay costumes, modeling pics, web design and manga art.

Manvel Cosplay

Ciechi noi siamo se la creazione di quest'esercito di Cloni al nostro occhio sfuggito è!

Riciclo Intelligente

Trasformare i rifiuti in arte? Yes, we can!

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: